logo la mia previdenza
sabato 31/01/2015 Anno 3° n. 31  
Pensioni, donne penalizzate
Oltre la metà riceve meno di mille euro al mese, contro il 31% degli uomini. L’importanza di una pianificazione previdenziale
tutti gli articoli

SALA STAMPA
 
  • 29/01/2015
    Federcasalinghe
    Pensioni donne, passi avanti con governo Renzi


  • 28/01/2015
    Axa
    In Tv e sul web una nuova storia di protezione della campagna “Nati per Proteggere”


  • 27/01/2015
    Anasf - Federagenti - Fiaip
    Commissariare Enasarco per voltare pagina una volta per tutte


  • 21/01/2015
    Fiaip
    Bene la richiesta di commissariamento di Enasarco


  • 12/01/2015
    Assimoco
    Nasce Tutelali, la nuova gamma di polizze temporanee caso morte e invalidità totale e permanente


  • 08/01/2015
    Eurovita
    Sandro Tucci è il nuovo Chief Operating Officer


  • 23/12/2014
    Ordine degli Attuari - Consiglio degli Attuari
    Drenare risorse alla previdenza non è la strada giusta per il futuro del paese


  • 19/12/2014
    Cupla
    Pensionati: 100 mila lettere al governo e ai parlamentari


  • 19/12/2014
    Anasf - Federagenti - Fiaip
    Enasarco, le audizioni confermano le previsioni pessimistiche sul futuro dell’ente


  • 19/12/2014
    Gruppo Agenti Toro
    Uno "sportello on line" per il Fondo pensione agenti


  • 18/12/2014
    Assofondipensione
    Legge Stabilità: cancellare l’aumento della tassazione dei rendimenti


  • 17/12/2014
    Pramerica
    Aperta la nuova agenzia generale di Gallarate


  • 17/12/2014
    Cgpa Europe
    Un portale tutto italiano per gli intermediari


  • 09/12/2014
    Genworth - Swg
    Il 67% dei lavoratori privati italiani non è intenzionato a chiedere il Tfr in busta paga


  • 02/12/2014
    State Street Research
    Fondi pensione: previsti un aumento diffuso della propensione al rischio e una crescita dell’allocation in asset class alternative


  • 28/11/2014
    Epap
    Pirrello: “Regole più eque per le pensioni dei professionisti”


  • 27/11/2014
    Anap
    Legge di Stabilità: le proposte per tutelare gli anziani


  • 27/11/2014
    Axa
    Ai nastri di partenza gli happy hour della previdenza


  • 25/11/2014
    State Street Global Advisors
    Global Managed Volatility Equity Fund è ora disponibile sulla piattaforma di investimento italiana di Old Mutual Wealth


  • 24/11/2014
    Eurovita
    Siglate le prime partnership del nuovo corso


    
Tutti i comunicati

Risparmiare con le “rivalutabili”
Sono le polizze vita più tradizionali, adatte a chi cerca un rendimento costante nel tempo, e non vuole correre rischi
tutti gli articoli
 

Lamiaprevidenza.it
Registrazione del Tribunale di Milano
n° 441 del 30 novembre 2012
Direttrice Cristina Conti
DisclaimerContatti | Chi Siamo
FB
CBS CBS Associati srl
viale Premuda, 46 - 20129 Milano
P.Iva 04721910968
ROC n° 16951

La mia Finanza La mia Previdenza
La mia Finanza Green

La mia Finanza Ch

Feed Rss
Le vostre domande 18/12/2013
Pensione anticipata per le donne
di redazione

Dopo 35 anni di lavoro, a 57 anni e mezzo la nostra lettrice può presentare la domanda. Ma dovrà attendere i primi mesi del 2015, e le sarà applicato il metodo di calcolo contributivo
Condividi su... Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa Invia Aumenta dimensione del carattere Diminuisci dimensione del carattere
 

Sono una lavoratrice dipendente e da qualche mese ho raggiunto 57 anni e 6mesi di età e 35 anni di versamenti contributivi . Posso andare in pensione anticipata con l’opzione per il calcolo contributivo?

Risponde Walter Quattrocchi.
Le donne che hanno raggiunto i 35 anni di contributi possono far valere “l’opzione contributiva”: possono cioè andare in pensione anticipata, sapendo però che la loro rendita sarà sia calcolata con il sistema contributivo, meno favorevole del retributivo.

L’accesso alla pensione con l’opzione contributiva è un'eccezione sopravvissuta alla riforma Fornero, ma conserva il differimento dell'accesso effettivo alla pensione (un anno per le lavoratrici dipendenti, un anno e mezzo per le autonome).

In questo caso la lettrice potrà fare domanda di pensione nei primi mesi del 2015, in tempo utile rispetto alla scadenza del 31 dicembre 2015, termine ultimo per richiedere questa possibilità di andare in pensione anticipata riservata alle donne che optano di avere calcolato l’assegno pensionistico interamente con il sistema contributivo .


Archivio articoli